Questionario di fine progetto – Borsista

Risponda alle seguenti domande scrivendo la risposta o scegliendo l’opzione che meglio rappresenta la sua condizione.

1. Nel lavoro che le è stato richiesto nel progetto Vivere Meglio, ha utilizzato il modello di intervento che le è stato presentato all’interno del corso di formazione del progetto?
2. Quanto pensa di essere stata/o efficace nel diagnosticare i problemi delle persone che ha seguito nel progetto?
3. Quanto pensa di essere stata/o efficace, in generale, nel risolvere i problemi delle persone che ha seguito nel progetto?
4. Quanto le sono apparse chiare le indicazioni procedurali del Progetto Vivere Meglio?
5. Quanto si è sentita/o motivata/o a seguire le indicazioni del PDT e le procedure previste dal Progetto Vivere Meglio?
6. Quanto pensa che il modello Stepped Care e gli strumenti sulle procedure diagnostiche offerte nel progetto Vivere Meglio siano utili per guidare il percorso delle persone che segue abitualmente nel suo lavoro?
7. Quanto è soddisfatta/o del reddito che la professione di psicologo le garantisce, attualmente?
8. Quanto positivamente valuta le sue prospettive di affermazione professionale come psicologa/o, da qui in avanti?
9. Quanto è soddisfatta/o dell’incontro e del rapporto instaurato con i colleghi del Progetto Vivere Meglio?
10. Quanto è soddisfatta/o dell’incontro e del rapporto instaurato con i supervisori del Progetto Vivere Meglio?
11. Quanto si è sentita/o supportata/o da ENPAP nella gestione delle attività operative del Progetto Vivere Meglio?
12. Quanto è soddisfatta/o del riconoscimento sociale che lei personalmente riceve per essere psicologa/o, nel suo territorio di riferimento?
13. Quanto è soddisfatta/o del riconoscimento sociale che la professione di psicologo in generale riceve attraverso i media?

Se nell’ambito di Vivere Meglio ha fatto percorsi di presa in carico online, compili, per favore anche le domande che seguono.

14. Nella sua prassi professionale utilizzava metodi di presa in carico online, prima di proporli per Vivere Meglio?
15. Alla luce dell’esperienza online condotta nell’ambito di Vivere Meglio, in che modo pensa di organizzare, da qui in avanti, la sua attività professionale in termini di prestazioni a distanza?
16. Quanto ritiene siano stati efficaci, per la soluzione dei problemi delle persone, i percorsi che Lei ha proposto online rispetto a quelli in presenza?
17. Ritiene che le indicazioni e il supporto ricevuti per aggiungere i percorsi online in Vivere Meglio siano stati sufficienti?
Start Over